Cambio gomme - https://www.performancepneus.eu

Performance Pneus srls
Vai ai contenuti

CAMBIO E RIPARAZIONE GOMME

Servizio di cambio pneumatici e rotazione stagionale

La Performance Pneus srls offre un servizio di cambio pneumatici e rotazione stagionale, così come la possibilità di stoccare le gomme non utilizzate presso il proprio deposito, in tutta comodità e sicurezza.
Per potervi fornire un preventivo è indispensabile conoscere alcune informazioni che possono essere trovate sul libretto del veicolo. Una di queste è la sigla che identifica le caratteristiche del pneumatico.
Come leggere la sigla degli pneumatici.
Ogni gomma ha un codice che ne fornisce tutte le caratteristiche, vediamolo nel dettaglio:
185/60 R14 82T
Il primo numero (185) identifica la larghezza del pneumatico
Il secondo (60) indica la “spalla” del pneumatico, e cioè la percentuale della sua larghezza. In questo caso è il 60% della sua larghezza (185).
R14 è la dimensione del cerchio, in pollici.
82 è invece il codice di carico, cioè quanti kg può sostenere il pneumatico (in questo caso 82 corrisponde a 475kg)
L’ultima lettera (T) indica invece la velocità massima tollerata dal penumatico (in questo caso T=190 km/h)
Quando chiedete un preventivo è bene aver preso prima nota di questo codice.
Guarda bene sul libretto della macchina/moto i codici per i quali il tuo veicolo è omologato.
Cambio e riparazione gomme

Rotazione gomme

Se la propria automobile monta gli stessi pneumatici anteriori e posteriori è quasi sempre possibile, previa verifica delle condizioni necessarie, la rotazione delle gomme (da posteriori ad anteriori e viceversa) per “allungare” la vita del pneumatico.
Cambio e riparazione gomme

Riparazione pneumatici

Capita talvolta di prendere un chiodo e ritrovarsi con una gomma a terra. Molto spesso non è necessario sostituire il pneumatico ma provvedere ad una semplice riparazione, decisamente più economica.

Se hai una gomma sgonfia passa da noi per una verifica, se è possibile ripararla te lo diremo.
Cambio e riparazione gomme

Equilibratura

Ogni gomma deve poter ruotare attorno ad un asse senza oscillazioni laterali.

Ogni pneumatico, per quanto sia stato prodotto in serie con uno stampo, presenta delle imperfezioni che causano queste oscillazioni.

Per potervi rimediare il gommista esegue l’equilibratura elettronica, simulando il movimento della ruota e applicando dei pesi al cerchione per compensare queste imperfezioni e garantire il massimo comfort di guida.
Cambio e riparazione gomme

Nuova etichettatura e PFU

La nuova etichettatura pneumatici.
Febbraio 2021 – Da maggio 2021 entrerà in vigore la nuova etichetta europea per pneumatici con l’obiettivo di fornire ai consumatori informazioni più complete sui prodotti. Sulla nuova etichetta sono state riviste le classi di resistenza al rotolamento e di frenata sul bagnato, mentre il livello di rumorosità sarà indicato col numero di decibel accompagnato dalle lettere A, B o C.

Rimarranno invariate le classificazioni dalla A alla C. Gli pneumatici C1 e C2, rispettivamente per auto e furgoni, che appartenevano alla classe E per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato saranno assegnati alla classe D, che prima non veniva usata, mentre gli pneumatici che occupavano le precedenti classi F e G cambieranno in classe E. Questo renderà l’etichetta più chiara e facile da leggere.

Gli utenti potranno accedere a informazioni aggiuntive sullo pneumatico, sfruttando un database europeo, semplicemente scansionando il QR code presente sull’etichetta.
Un'altra novità riguarda anche l’inserimento di due pittogrammi che indicano se lo pneumatico per auto ha un’aderenza su neve corrispondente agli standard di omologazione UE, riconoscibile in questo caso grazie al simbolo del fiocco di neve, e se assicura un grip sul ghiaccio in linea con il nuovo standard ISO.

Sempre a partire da maggio 2021, queste informazioni dovranno essere disponibili sull’etichetta adesiva anche per gli pneumatici dei veicoli commerciali pesanti (Classe C3).

Cosa è il PFU
Quando si acquistano pneumatici nuovi, si paga una tassa, chiamata PFU (Pneumatici Fuori Uso) o contributo ambientale, che va a coprire le spese di smaltimento. Questa imposta concorre a formare il prezzo finale degli pneumatici. Il legislatore ha deciso di far pagare questa tassa all’acquisto per evitare che l’automobilista, per evitare di pagarla al momento dello smaltimento, decida di gettare le gomme vecchie nell’immondizia.
Il PFU viene pagato al gommista che provede a girarlo all’autorità competente, un po’ come avviene con l’IVA.
Nuova etichettatura europea pneumatici

INCONTRA IL NOSTRO TEAM

Vieni a conoscerci, scoprirai che mettiamo tutta la nostra nostra passione in questo lavoro.
EMAIL: info@performancepneus.eu
Tel.: +39 049 950 1027 | +39 349 348 0407

Performance Pneus srls
Performace Pneus Srls
Via Fossetta, 11 - Z.A.
35020 -Terrassa Padovana (PD)
C.F. e P.IVA 05335570288
Privacy Policy
Torna ai contenuti